Tritone

Punteggiato o crestato?
In acqua si muove come un pesciolino, a terra come una lucertola dall’andatura lenta e ostinata: è un tritone

Tritone crestato italiano | Triturus carnifex

È un grosso tritone di colore scuro, nerastro o bruno sul dorso, con punteggiature nere; le parti ventrali sono gialle o arancio con grosse macchie scure. La pelle è umida e ruvida.
Le femmine e i giovani spesso hanno una riga gialla mediana sul dorso, i maschi adulti (nella stessa posizione) una cresta cutanea che nel periodo riproduttivo si sviluppa in altezza. Le femmine adulte possono raggiungere i 18 cm di lunghezza.
È diffuso in tutta Italia tranne che sulle isole, vive in ambienti aperti e nei boschi di preferenza di latifoglie. In Lombardia è frequente sia in pianura che nelle zone prealpine, dove non si spinge in genere molto oltre i 1.000 metri.
Nella fase di vita terrestre è più attivo di notte; per la riproduzione predilige piccoli bacini temporanei poco profondi e ricchi di vegetazione acquatica. Gli individui giovani non ancora riproduttivi rimangono sempre a terra. A seconda delle condizioni climatiche, la riproduzione comincia fra i 2 e i 4 anni. Talvolta le femmine con la riga gialla sul dorso vengono confuse con la salamandra, dalla quale differiscono per le dimensioni minori, la coda appiattita e la colorazione complessiva.

Tritone punteggiato | Lissotriton vulgaris

È un piccolo tritone che generalmente non supera i 10 cm di lunghezza, di colore variabile tendente al bruno chiaro o all’olivastro. Il ventre è chiaro, a volte aranciato e picchiettato da macchie che interessano anche la gola e si possono trovare anche sul dorso. La pelle è asciutta quando l’animale sta a terra. Durante il periodo riproduttivo la colorazione e la punteggiatura del maschio divengono più marcate e compare una cresta dorsale. La femmina sviluppa anch’essa delle macchie ma non la cresta.
Il tritone punteggiato ha una vastissima distribuzione geografica che copre buona parte dell’Eurasia; in Italia si spinge dal nord al centro, mentre è assente nella parte meridionale della penisola. Vive fino a quote superiori ai 1.000 metri ma predilige ambienti di pianura e collinari adattandosi a diversi habitat sia terrestri che acquatici. Pur essendo una specie adattabile, negli ultimi decenni è scomparso da molte zone della pianura lombarda dove un tempo era molto comune. Il tritone punteggiato convive spesso con il tritone crestato.