Aree umide da proteggere

Aree umide da proteggere

STAGNI e POZZE temporanee sono piccoli ma importantissimi ambienti acquatici che ospitano specie animali e vegetali particolari che possono vivere solo qui
Le risaie, coltivate in asciutta, e l’aumento della presenza dei pesci nei laghi e nei canali sono fra le cause di una drastica diminuzione degli anfibi nel parco negli ultimi decenni. Le pozze temporanee, dove i pesci che divorano uova e girini non possono vivere, sono quindi diventate fondamentali per la riproduzione degli anfibi.
Pozze e stagni sono habitat unici e delicati, che ospitano tanti piccoli organismi anche poco visibili ma importanti per l’equilibrio ecologico e la ricchezza biologica del parco; per questo è importante conservarli attraverso un comportamento rispettoso

Avvicinatevi in silenzio e con attenzione alle sponde, evitando di calpestare la vegetazione

Info sull'autore

Centro Forestazione Urbana author

Il CFU è il centro operativo dell'associazione Italia Nostra che dal 1974 progetta, realizza e cura Boscoincittà. Altre esperienze in corso: Porto di mare, Cava Ongari, parco Segantini e “giardiniere condotto” che fornisce supporto ad altri gruppi nella gestione e realizzazione di aree verdi.