A cura di Claudio Gironi

AD OVEST DI MILANO – LE CASCINE DI PORTA VERCELLINA
Possiamo definire questa pubblicazione del 2006 come il più completo report sullo stato dell’arte delle cascine appartenenti a quell’ampia fascia di territorio posto a Ovest della nostra città, in ideale prosecuzione con il sestiere di Porta Vercellina (successivamente Porta Magenta), porta storica della Milano racchiusa dai Bastioni. Su questo territorio, particolarmente fertile e ricco di acque, erano storicamente presenti insediamenti agricoli e borghi che, pur nelle more della progressiva urbanizzazione del territorio, sono spesso giunti fino ai nostri giorni. Fra questi, naturalmente, ci sono anche la Cascina San Romano e il Boscoincittà. Gli autori, Angelo e Gianni Bianchi, hanno attentamente indagato la storia e le origini di tutta questa parte di città fornendo un’impressionante mole di dati e testimonianze che rendono imprescindibile la conoscenza di questo testo per chiunque voglia approfondire le vicende storiche degli ambiti territori ali presi in esame. Notevolissimo anche l’apparato iconografico, con immagini capaci di far rivivere il mondo agricolo del passato.

I GIARDINI DI MILANO
Il grande fotografo Mario De Biasi ci offre una spettacolosa carrellata di immagini sui giardini di Milano, con particolare riferimento a quelli che, appartenendo a privati, difficilmente possono essere conosciuti ed apprezzati dai cittadini. Ne emerge un quadro di grande, spesso straordinaria bellezza, con immagini insospettate di parti di città del tutto impreviste. Ma anche la parte pubblica del verde cittadino viene valorizzata dagli scatti del fotografo che ci fanno ancora di più apprezzare il valore, insostituibile, dei parchi e dei giardini nel contesto della metropoli moderna.

ALBERI A MILANO
Scritto a quattro mani da Alma Lanzani Abbà e Pia Meda, il libro, edito nel 1985, passa in rassegna un gran numero di specie arboree presenti all’interno dei parchi di Milano, soffermandosi sulle specifiche caratteristiche di ogni singola specie, fornendo un gran numero di chiavi di riconoscimento per chi volesse approfondire la conoscenza degli alberi cittadini. Pur essendo stato scritto oltre trent’anni fa, il libro rimane ancora del tutto attuale in virtù dell’accuratezza dei dati che corredano le schede di ogni singola essenza arborea.

MILANO – Degrado di una città
Un libro storico! Un “libro bianco” di Italia Nostra sulla situazione ambientale di Milano nel 1980. Una precisa, circostanziata indagine su scala cittadina, dalle zone centrali alla estrema periferia, con la denuncia di un gran numero di criticità. Particolarmente interessante, dato il tempo trascorso, per chi si dedica oggi alla lettura di questo testo, risulta essere il confronto con la situazione odierna. Infatti, rivedendo i luoghi fotografati all’epoca, è interessante notare sia i miglioramenti e le problematiche risolte in questi quasi quaranta anni, la maggior parte a dire il vero, sia il persistere di criticità non ancora correttamente affrontate. Comunque un bello stimolo per rinnovare l’impegno civico a favore degli interessi della comunità cittadina.

ALBERI ED ARBUSTI NELLE QUATTRO STAGIONI
Un altro libro scritto a quattro mani da Alma Lanzani Abbà e Pia Meda sotto l’egida del Comune di Milano che ci fornisce un valido aiuto nel riconoscimento di ben settanta specie tra arboree ed arbustive. Il criterio scelto per entrre nell’argomento è quello della stagionalità, raggruppando all’interno di ogni singola stagione, quelle specie che, in quel determinato periodo dell’anno, presentano caratteristiche tali da consentire una più facile identificazione, come ad esempio una particolare fioritura piuttosto che una fruttificazione o un portamento tipico. Come da sottotitolo “Proposta di itinerari alla scoperta del verde di Milano” per ogni specie viene inoltre fornita un’indicazione su dove, all’interno della città, è possibile trovare qualche esemplare.