Laghetto

Realizzato agli inizi degli anni ’90 (scavando il terreno e impermeabilizzando il fondale con argilla) questo affascinante specchio d’acqua è alimentato dalle acque in esubero del vicino acquedotto. Nel punto più profondo arriva fino a 5 metri.

E’ possibile fare il giro completo seguendo i sentieri che lo circondano, soffermarsi sul pontile di legno o in alcuni punti lungo le rive per osservare la vegetazione che popola le sponde (carici, salici, fragmite e altre specie di piante igrofile) e animali acquatici come pesci (carpe, persici, lucci, storioni, alborelle…), germani reali e gallinelle d’acqua. Tutte queste specie animali sono giunte spontaneamente. I pesci provengono dal Ticino, passando attraverso i canali.

Nel lago è presente anche la testuggine dalle guance rosse (Trachemys scripta elegans), specie esotica, invasiva e dannosa, originaria del sud degli Stati Uniti, la cui abnorme diffusione degli ultimi anni è dovuta al continuo rilascio di esemplari acquistati come animali domestici e poi abbandonati, concausa della diminuzione della nostra testuggine palustre (Emys orbicularis).

Molte specie di uccelli nidificano indisturbate sull’isolotto al centro del lago, creando un’ottima opportunità per la loro riproduzione.

ATTENZIONE!
E’ vietato dare da mangiare agli animali che popolano il lago, perché si altera l’equilibrio dell’ecosistema.

Clicca sull’immagine, leggi bene e insegna ai bambini a NON dare da mangiare alla fauna selvatica:

fa male alla fauna e all’ambiente!