Archivio per Categoria Ultime Notizie

Diadmin

Selezione nuovi animatori

Hai tra i 19 e i 24 anni… e desideri far parte del gruppo animatori del Bosco?
Sei uno studente o una studentessa e hai un po’ di tempo libero nel mese di giugno e fine agosto perchè finisci prima esami e corsi?

Se oltre a questo sei disponibile ad approfondire la conoscenza di Boscoincittà (corso formazione) per poi essere coinvolto/a nel gruppo degli animatori che ogni anno conduce le attività nel parco, sia scolastiche che estive…

Invia la tua candidatura entro metà gennaio a CLICCA QUI

Requisiti:
– passione per la natura
– competenze ‘scoutistiche’ (manualità, saper campeggiare, saper riparare una bici, conoscere giochi in natura, saper giocare e far giocare i bambini all’aperto, avere un buon senso di orientamento…)
– flessibilità con gli impegni scolastici e universitari

ll corso avrà la durata di 25 ore circa e sarà distribuito tra febbraio e maggio.
La partecipazione è obbligatoria per essere poi selezionati e avviati nel gruppo animatori del Bosco

Diadmin

Corriere della sera

Nell’ambito della collana del Corriere della Sera dedicata a piante e fiori c’è una bella citazione del GIARDINO d’ACQUA di Boscoincittà:
– Volume 16. Ninfee e fiori acquatici (pagg. 90-91)

Scarica l’estratto
Riferimento collana
“Fiori e piante. Botanica, cura e segreti”
Corriere della Sera, 2018
ISSN 1825225 17

Diadmin

Fiorella e Siro a MILANONOW

Oggi 28 novembre, Fiorella e Siro hanno raccontato in diretta (Telelombardia Milanonow) il parco: orti, tempo libero, gruppo di cammino, le origini e gli sviluppi… Due eccezionali portavoce della loro esperienza nel parco tra natura, inziative, socialità.

DiMilena Bertacchi

Boscoincittà

Realizzato a partire dal 1974 da Italia Nostra, Boscoincittà oggi è un grande parco del Comune di Milano. In due minuti di un video realizzato nel 1975 sono raccontate le origini di questa esperienza | guarda il video

Diadmin

Volontari cercasi

Dedica una mattina al tuo parco!
Singoli cittadini, scuole o gruppi possono partecipare alle giornate di volontariato organizzate dal CFU.

Ai SINGOLI proponiamo:
– martedì in Cava Ongari
– mercoledì al Boscoincittà: Boschi del tempo libero
– mercoledì a Porto di mare
– giovedì al Boscoincittà: Fiori del tempo libero | Giardino d’acqua
Iscrizione gratuita, ma obbligatoria | info@cfu.it | tel. 02.4522401

Alle SCUOLE:
– parco cresce con noi

Alle AZIENDE:
– giornate di volontariato aziendale da concordare inviando una mail | clicca qui

Ad ALTRI GRUPPI:
– laboratorio parco

 

Diadmin

Lavori in corso

E’ in corso il rifacimento della passerella in legno dell’area naturalistica!
Si tratta di un percorso molto amato dai frequentatori del parco che attraversa un’area particolarmente suggestiva. Operatori e volontari al lavoro…
    

Diadmin

Ortista per un anno

SCARICA LA LOCANDINA

Posti limitati (max 20) | Per iscrizioni tel. 02.4522401

Calendario lezioni/incontri e presenza tutor: le date degli incontri con il tutor/conduttori del corso potrebbero subire modifiche a seconda dell’andamento stagionale.
sabato dalle 9 alle 12
16 febbraio | 2-16-30 marzo | 13-20 aprile | 4-11-25 maggio | 1 giugno | 21 settembre | 5-19 ottobre | 9-23 novembre
mercoledi dalle 18 alle 21
19-26 giugno | 10-24 luglio | 21 agosto | 4 settembre

Altre informazioni utili per gli iscritti
– temi trattati durante le lezioni/incontri:
semine, trapianti, calendari di coltivazione, irrigazioni, lavorazione del terreno, concimazione, compost, parassiti e malattie, rotazione e consociazione colture, principali tecniche colturali (biologico, biodinamico, ecc.), protezioni invernali (serra fredda e letto caldo)
attenzione: ogni corsista deve provvedere alla dotazione personale come guanti e piccoli attrezzi da lavoro (es. zappini e forbici). Attendere le indicazioni del tutor dopo il primo incontro

DiMilena Bertacchi

Cava Ongari | volontariato

Non solo al Boscoincittà!

Ogni martedì mattina è possibile collaborare con gli operatori del parco e partecipare ai lavori di cura e realizzazione della Cava Ongari!

Stiamo costruendo nidi e rifugi per piccoli animali, occupandoci della cura del bosco, sistemando la sentieristica…

Un lavoro bello ed entusiasmante che consente di trascorrere del tempo libero all’aperto, insieme ad appassionati di verde e contribuire con il proprio lavoro volontario alla realizzazione di uno degli angoli di natura più belli della città.

Attività gratuita | Per informazioni e adesioni info tel. 02.4522401

DiMilena Bertacchi

Il libro della Giungla

Segui questa sezione. Ogni settimana pubblicheremo un nuovo articolo per presentare i principali animali che vivono nel parco: rane, rospi e raganelle, gamberi, ghiri e moscardini, libellule e farfalle, aironi e garzette, tarabusi e germani reali, volpi, scoiattoli, natrici dal collare….

Il libro della giungla

Centro Forestazione UrbanaDiCentro Forestazione Urbana

Raganelle, rane e rospi…

POZZE per la riproduzione degli anfibi nel BOSCO e in CAVA ONGARI
di Alessandra Davini, naturalista CFU

E’ noto che negli ultimi anni gli anfibi si trovano in una situazione critica a livello planetario per una serie di cause che possono essere in generale ricondotte a variazioni climatiche e ambientali e all’aumento delle specie vegetali e animali alloctone; in alcune aree tutti questi fattori o alcuni di essi determinano una drastica riduzione, e a volte la scomparsa, a livello locale di alcune specie di anfibi.
Nell’area agricola fra Trenno, Figino e via Novara – negli ultimi anni – sono cambiati:
– il regime del reticolo irriguo
– il tipo di conduzione delle risaie
– le specie animali che popolano i corpi d’acqua corrente e stagnante (con la comparsa di diverse specie di pesci e invertebrati estranei alla fauna locale).
Il risultato è stato la quasi totale scomparsa dei tritoni e una riduzione tangibile della presenza del rospo smeraldino.
Come Italia Nostra – CFU abbiamo voluto rispondere a questa tendenza (=impoverimento piccola fauna locale) con il potenziamento di stagni (=pozze) adatti alla vita degli invertebrati acquatici e alla riproduzione degli anfibi.

BOSCOINCITTA’

Alisma plantago aquatica

Schoenoplectus mucronatus

Nel Boscoincittà ci sono cinque pozze disseminate in diverse zone del parco che sono curate e mantenute allo scopo di favorire una diversificazione degli ambienti naturali e la riproduzione degli anfibi.Quest’anno, a partire dal mese di aprile, hanno ospitato la riproduzione di rane verdi e raganelle; si stanno arricchendo anche dal punto di vista botanico con l’ingresso spontaneo di piante acquatiche.
Per tre di esse desideriamo mantenere un regime di pozze temporanee e nel contempo permettere il compimento del ciclo vitale della massima parte degli organismi presenti. Abbiamo quindi scelto di garantire la continuità di acqua dall’inizio della stagione riproduttiva (primi di aprile), quando si riempiono spontaneamente, fino alla prima metà di luglio, quando quasi tutti girini hanno compiuto la metamorfosi e diventano indipendenti dall’acqua.

Nella stagione riproduttiva 2018 non è stato necessario alimentare le pozze perché, grazie alle piogge, l’acqua si è mantenuta spontaneamente.
Ora, passata la metà di luglio, possiamo lasciare che le pozze si asciughino, come avviene nei corpi d’acqua temporanei naturali: questo regime idrico impedirà l’insediamento stabile di comunità di pesci e di gamberi della Louisiana, la cui presenza causa la scomparsa in breve tempo degli anfibi.

La soddisfazione per la buona riuscita della riproduzione è parziale perché nelle pozze di Boscoincittà quest’anno non abbiamo assistito alla deposizione delle uova del rospo smeraldino. Ma siamo convinti che questa sia la strada giusta da percorrere: creazione o manutenzione di pozze temporanee che sostituiscano dal punto di vista funzionale le risaie, che non costituiscono più una nursery affidabile per i giovani anfibi.

CAVA ONGARI-CERUTTI

Modellamento pozze

Il lago della cava non è adatto alla riproduzione degli anfibi: le acque sono profonde, piene di pesci e tartarughe acquatiche (Trachemys scripta). Nel territorio attorno al lago e compreso nell’area cintata, in una zona ribassata dove l’acqua piovana tende a ristagnare, tra il 2017 e il 2018 abbiamo modellato alcune piccole pozze temporanee.

Rifornimento acqua

Già l’anno scorso un’unica coppia di rospi smeraldini è venuta a deporre le uova proprio qua. Quest’anno ne sono arrivate ben di più, insieme alle raganelle. Abbiamo avuto un pieno di deposizioni! Non appena si sono riempite d’acqua piovana, le pozze si sono arricchite anche di invertebrati acquatici.

A partire dal mese di giugno, durante lo sviluppo acquatico dei piccoli anfibi, è stato necessario alimentare artificialmente le pozze perché, in caso contrario, si sarebbero prosciugate prima della metamorfosi della maggior parte dei girini. Ora (metà luglio) il ciclo riproduttivo si è quasi totalmente concluso; le pozze verranno lasciate seccare spontaneamente.

Uova di raganella

Possiamo dire con soddisfazione che grazie a questo intervento l’ambiente si è arricchito di alcune centinaia di rospetti e di piccole raganelle pronti ad affrontare la vita terrestre! Confidiamo anche che, una volta adulti, faranno ritorno a questi stessi stagni per deporre a loro volta migliaia di uova nell’eterna sfida della vita!